ATTIVITA' IN CORSO
Terme di Caracalla
Studio dei sotterranei con particolare attenzione al sistema idraulico di adduzione e smaltimento


Villa di Massenzio
Il complesso massenziano si estende tra il II ed il III miglio della via Appia Antica ed è costituito da tre edifici principali: il palazzo, il circo ed un mausoleo dinastico, progettati in una inscindibile unità architettonica per celebrare l’imperatore Massenzio.


Via Teatro Marcello
Studio degli ipogei alle pendici del Campidoglio


Cloaca Maxima
Il sistema di gestione delle acque, in ingresso come in uscita, permise a Roma di raccogliere una popolazione numericamente mai più raggiunta fino all'800.
La Cloaca Maxima è una delle fondamenta di tale sistema.


Ipogei di Anagni
Una convenzione tra Amministrazione locale e Federazione Speleologica Hypogea prevede l’esplorazione, la mappatura e la documentazione degli ambienti sotterranei di Anagni con lo scopo valorizzarli a fini turistici.


Acquedotti
Studio ed esplorazione degli acquedotti dell'antica Roma


Cave di Villa de Sanctis
Esplorazione e rilievo della vasta rete caveale del Sesto Municipio.


Emissario Albano
Esplorazione e studio nell'ambito della Federazione Hypogea


Archivio attivitą svolte
PUOI SEGUIRCI ANCHE SU...
Facebook Twitter YouTube Flickr Flickr RSS
RICERCA NEL SITO
Cerca:
Terme di Caracalla

 

Studio dei sotterranei con particolare attenzione al sistema idraulico di adduzione e smaltimento

I sotterranei delle Terme Antoniniane, meglio conosciute  come Terme di Caracalla, sono un dedalo di gallerie più o meno grandi che si sviluppano per gran parte dell'area su cui insistono gli edifici fuori terra, Una vera e propria città sotterranea, un monumento nascosto, funzionale all'operatività e al perfetto funzionamento della complessa struttura dei bagni termali. 

Su incarico della Soprintendenza Archeologica Statale, l'attività di studio del team di Roma Sotterranea è rivolta in particolar modo a ciò che è ancora poco conosciuto: il funzionamentto e la gestione del complesso sistema idraulico, sia relativamente alla distribuzione dell'acqua che al suo smaltimento. Una serie di canaline e condotte, poste a quote diverse, che permettevano di gestire una enorme quantità d'acqua.