ATTIVITA' IN CORSO
Via Teatro Marcello
Via Teatro Marcello
Studio degli ipogei alle pendici del Campidoglio


Isola Tiberina
Isola Tiberina
Studio dei santuari nei sotterranei dell'Ospedale Fatebenefratelli


Porto Fluviale
Porto Fluviale
Scavo, studio e ripristino dell’antico condotto di scarico a cappuccina


Emissario Albano
Emissario Albano
Esplorazione e studio nell'ambito della Federazione Hypogea


Cloaca Maxima
Cloaca Maxima
Il sistema di gestione delle acque, in ingresso come in uscita, permise a Roma di raccogliere una popolazione numericamente mai più raggiunta fino all'800.
La Cloaca Maxima è una delle fondamenta di tale sistema.


Colosseo
Colosseo
Esplorazione e mappatura delle condotte sotterranee.


FEC - Santa Pudenziana
FEC - Santa Pudenziana
Studio e rilievo degli ambienti sotterranei della Chiesa.


Cave di Villa de Sanctis
Cave di Villa de Sanctis
Esplorazione e rilievo della vasta rete caveale del Sesto Municipio.


Acquedotti
Acquedotti
Studio ed esplorazione degli acquedotti dell'antica Roma


Ipogei di Villa Ada
Ipogei di Villa Ada
Studio e rilievo di tutti gli ambienti ipogei presenti a Villa Ada


Villa di Massenzio
Villa di Massenzio
Il complesso massenziano si estende tra il II ed il III miglio della via Appia Antica ed è costituito da tre edifici principali: il palazzo, il circo ed un mausoleo dinastico, progettati in una inscindibile unità architettonica per celebrare l’imperatore Massenzio.


Archivio attivitą svolte
PUOI SEGUIRCI ANCHE SU...
Facebook Twitter YouTube Flickr Flickr RSS
RICERCA NEL SITO
cerca:
Isola Tiberina
26 Maggio 2014

 
Studio dei santuari nei sotterranei dell'Ospedale Fatebenefratelli

Roma Pozzo Isola Tiberina scavi archeologiciUnica isola urbana del Tevere, al centro di Roma, l’Isola Tiberina occupa un posto importante in tutta la storia della città fin dalle sue origini; di natura alluvionale, la leggenda vuole che si sia formata quando, al momento della rivolta popolare, il re Tarquinio il Superbo fu messo al bando ed il grano di sua proprietà, mietuto a Campo Marzio e raccolto in covoni, fu gettato nel fiume, accumulandosi fino a formare una vera e propria isola. Per la sua posizione defilata rispetto alla città ospitò il tempio di Esculapio, dio della medicina, il cui culto fu introdotto nel 292 a.C. in seguito ad una pestilenza; questo sorgeva nella parte meridionale dell'isola, nel punto oggi  occupato dalla chiesa di San Bartolomeo. Sul lato settentrionale si trovavano invece alcuni piccoli santuari legati a culti particolari: Fauno e Veiove, Tiberino e Gaia, Bellona (detta Insulensis) e un sacello per Iuppiter Iuralius (ossia "garante dei giuramenti"), oggi sostituito dalla chiesa di San Giovanni Calibita, e situato fra le fondamenta dell'Ospedale Fatebenefratelli. L’Associazione Roma Sotterranea, su incarico della Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma, si occuperà di colmare le lacune documentali inerenti gli scavi eseguiti nel XIX e nel XX secolo proprio sotto l'ospedale, effettuando la pulizia ed il rilievo di mosaici e murature, lo svuotamento di due pozzi, uno scavo stratigrafico  e lo studio e catalogazione dei reperti.


per Roma Sotterranea, Alessio Lo Conte


Articolo aggiornato il 26 Maggio 2014