ATTIVITA' IN CORSO
Via Teatro Marcello
Via Teatro Marcello
Studio degli ipogei alle pendici del Campidoglio


Isola Tiberina
Isola Tiberina
Studio dei santuari nei sotterranei dell'Ospedale Fatebenefratelli


Porto Fluviale
Porto Fluviale
Scavo, studio e ripristino dell’antico condotto di scarico a cappuccina


Emissario Albano
Emissario Albano
Esplorazione e studio nell'ambito della Federazione Hypogea


Cloaca Maxima
Cloaca Maxima
Studio del complesso fognario afferente alla Cloaca Maxima.


Colosseo
Colosseo
Esplorazione e mappatura delle condotte sotterranee.


FEC - Santa Pudenziana
FEC - Santa Pudenziana
Studio e rilievo degli ambienti sotterranei della Chiesa.


Cave di Villa de Sanctis
Cave di Villa de Sanctis
Esplorazione e rilievo della vasta rete caveale del Sesto Municipio.


Acquedotti
Acquedotti
Studio ed esplorazione degli acquedotti dell'antica Roma


Ipogei di Villa Ada
Ipogei di Villa Ada
Studio e rilievo di tutti gli ambienti ipogei presenti a Villa Ada


Villa di Massenzio
Villa di Massenzio
Studio, mappatura e scavo degli ambienti sotterranei della Villa e del Mausoleo di Romolo


Archivio attivitą svolte
PUOI SEGUIRCI ANCHE SU...
Facebook Twitter YouTube Flickr Flickr RSS
RICERCA NEL SITO
cerca:
6-7 Aprile: ROMA SOTTERRANEA ad Aquileia per "I sistemi di smaltimento delle acque nel mondo antico"

 
Una due giorni con un fitto programma, cui parteciperà anche ROMA SOTTERRANEA venerdi 7 aprile alle ore 09.50 con un intervento del nostro Luca Girardo, insieme con Carmelina Camardo e Ersilia Loreti dal titolo: Forma Aquae Maxentii: considerazioni sulla trasformazione del sistema idraulico nell’area del Palazzo di Massenzio sulla via Appia Antica dalla prima fase tardo repubblicana all’ultima fase imperiale del complesso massenziano".

Per il  PROGRAMMA clicca qui.

Punto di partenza del convegno sono i dati acquisiti nel corso delle indagini archeologiche nella città romana, a partire dagli scavi per le fognature moderne (1968- 1972), che hanno permesso di riconsiderare l'andamento e l'evoluzione del sistema fognario antico, nonché di acquisire informazioni su numerosi aspetti della vita quotidiana e delle attività che si svolgevano all'interno della città, in base all'esame dei materiali depositatisi nel corso del tempo all'interno delle condutture di smaltimento delle acque reflue.
In linea con la moderna sensibilità per lo smaltimento dei rifiuti e l’interesse che da più parti in Europa, e non solo, si manifesta per i sistemi di smaltimento romani, si intende promuovere una riflessione che parta dall’Italia nordorientale (Aquileia, Concordia, Altino etc.) per giungere a toccare anche realtà più lontane, nello spazio e nel tempo.
L'incontro permetterà confronti utili a una migliore comprensione del funzionamento dei sistemi antichi, a una corretta valutazione della loro importanza come strumento di indagine dei contesti urbanistici e sociali, all'analisi della loro valenza nel contesto dell'igiene pubblica.



Mostra le altre news